Psichiatra Online

Disturbi mentali

Disturbi-mentaliLa malattia mentale è un disordine della persona che influenza il modo in cui una persona pensa, sente, si comporta e si relazione con gli altri e con l’ambiente circostante. Anche se i sintomi della malattia mentale possono variare da lievi a gravi e sono diversi a seconda del tipo di malattia mentale, una persona che non intraprende una cura non è in grado di far fronte alle routine e alle esigenze della vita quotidiana.

Che cosa causa la malattia mentale? La causa esatta della maggior parte delle malattie mentali non è nota, anche se sta diventando chiaro attraverso la ricerca che molte di questi problemi sono dovuti ad una combinazione di fattori genetici, biologici, psicologici e ambientali.

Da un punto di vista ereditario, molte malattie mentali si passano di genitori in figli, attraverso i geni. Essi contengono le istruzioni per le funzioni di ogni cellula del corpo e sono responsabili di come guardiamo, agiamo, pensiamo, ecc. Tuttavia, solo perché i genitori hanno una malattia mentale, non significa che anche il bambino ne avrà una. Malattia ereditaria significa solo avere maggiori probabilità di averla.

Da un punto di vista biologico, alcune malattie mentali sono collegate ad un equilibrio anormale di sostanze chimiche cerebrali chiamate neurotrasmettitori. Tali neurotrasmettitori aiutano le cellule nervose del cervello a comunicare tra loro. Se queste sostanze chimiche sono in equilibrio o non funzionano correttamente, i messaggi non arrivano correttamente al cervello, portando con sé i sintomi di una malattia mentale. Inoltre, i difetti o i danni a certe aree del cervello sono state collegate ad alcune problematiche mentali.

Il trauma psicologico è un’altra delle cause delle malattie mentali. Tale trauma può essere stato subìto da bambino, come un grave abuso emotivo, fisico o sessuale, si può avere una perdita significativa troppo precoce, come ad esempio la perdita di un genitore.

Infine, ci sono dei fattori di stress ambientali, come lo stress, la morte o il divorzio, oltre che il cambio di lavoro o di scuola, senza dimentica l’abuso di sostanze.